Torna a Blog
Vassoio in decoupage

Un vassoio in découpage

Ecco a Voi un altro progetto realizzato: è un carinissimo vassoio realizzato con la tecnica del découpage.

Materiale occorrente:

  • vassoio in legno grezzo
  • carta per découpage
  • carta vetrata fine
  • forbici
  • carta d’alluminio
  • colla vinilica
  • bacinella
  • nr. 3 pennelli a punta piatta
  • colore acrilico
  • vernice trasparente

 

 

1) Per prima cosa ho scelto il soggetto ed i colori da utilizzare su un carinissimo vassoio quadrato, ed ho pensato che il fiore del glicine accompagnato al colore platino per il fondo fosse perfetto.

 

 

2) Trovata la carta da découpage con il fiore adatto, ho iniziato a tagliare il contorno del disegno con una forbicina piccola e ben affilata (vanno benissimo anche le forbicine per le unghie) fino a quando non ho ricavato la parte che mi interessava da attaccare sul vassoio.
Una volta decisa “l’organizzazione” dei ritagli sono passata alla preparazione del vassoio: con una carta vetrata molto fine ho passato tutta la superficie in modo da togliere ogni eventuale scheggia, dopodiché ho dato una mano di colla vinilica diluita per chiudere i pori del legno.

3) Una volta asciutto, sono passata alla colorazione di base del vassoio: ho scelto una pittura acrilica ed ho dato tre mani di colore prima di procedere ad incollare i ritagli con i fiori.

4) Dopo aver aspettato che il fondo fosse completamente asciutto, ho iniziato ad incollare i fiori sulla parte interna del vassoio. Per prima cosa ho preso una bacinella piena d’acqua e vi ho immerso per un attimo il ritaglio in modo da ammorbidirlo, poi l’ho appoggiato su un foglio di carta d’alluminio (quella che si usa in cucina), lasciando il retro del disegno, cioè quello che non si vedrà una volta incollato, verso l’alto e vi ho spennellato con un pennello a punta piatta la colla vinilica, cercando di raggiungere ogni punto.
Con molta attenzione ho staccato il ritaglio dalla carta d’alluminio e l’ho appoggiato sul vassoio nel punto in cui avevo pensato di metterlo, facendo ben attenzione a non far fare pieghe o bolle. Con molta cautela ho ripreso lo stesso pennellino usato per stendere la colla sul retro e, intinto nuovamente nella colla, l’ho passato sul ritaglio con una leggera pressione partendo dal centro dello stesso ed andando verso l’esterno del fiore: così facendo le eventuali bolle d’aria presenti sotto il ritaglio vengono espulse.

5) Una volta posizionati tutti i ritagli e ad asciugatura terminata, ho steso un paio di mani di vernicetta trasparente per proteggere il lavoro, lasciando asciugare bene tra una mano e l’altra.

Trucchi:

  • Se la carta che avete scelto, come la mia, presenta all’interno parti molto piccole e difficili da ritagliare, non fatelo: una volta incollato sulla vostra base, con un pennellino molto fine e il colore che avete utilizzato per il fondo, riempite questi piccoli spazi. Nessuno si renderà conto!
  • Se la carta per découpage è molto fine o è un tovagliolo non immergete il ritaglio nell’acqua: rischiereste di farlo rompere.
  • Se dopo un paio di mani di vernice trasparente vi accorgete che, passando il dito sul lavoro, c’è un piccolo scalino tra la base e il ritaglio, passate una leggerissima mano di carta vetrata finissima in corrispondenza dei ritagli e date ancora della vernicetta: una volta asciutto sarà tutto omogeneo.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a Blog

Ricevi uno sconto di Benvenuto

×